AsiaGuide di viaggioViaggio in Thailandia, visitare Bangkok, Krabi e Ko Lanta

La Thailandia è ancora quel paradiso d’acqua cristallina preferito dai turisti di cui si racconta, sebbene soffra la concorrenza spietata di altre bellissime destinazioni del Sudest asiatico, come l’Indonesia e le Filippine. Però  è un errore pensare che la Thailandia sia solo spiagge affollate e festa. Da nord a sud, restano luoghi affascinanti, tranquilli e dalla natura quasi incontaminata.

La Thailandia può essere divisa in tre grandi regioni: il nord, coi paesaggi montagnosi e i villaggi che conservano millenni di storia e cultura, la capitale Bangkok, e le isole a sud, con le acque trasparenti e la sabbia bianca. Per il mio primo viaggio in Thailandia, avevo deciso di esplorare il paese partendo da Bangkok e scendendo verso sud, passando per Krabi e arrivando sull’isola di Ko Lanta.

Data la vastità del paese e la quantità di isole, spiagge e villaggi che sarebbe possibile visitare in Thailandia, scegliere un itinerario non è facile. Dipendendo dal numero di giorni a disposizione, si può optare per visitare Bangkok, la capitale, e poi dirigersi verso qualche isola, oppure esplorare invece le regioni interne del nord. Tra le isole, bisogna poi selezionare quelle piu adatte ai propri gusti e allo scopo del viaggio. Alle isole assai affollate e festose, si contrappongono isole tranquille, quasi inabitate e con un paesaggio naturale meno contaminato dal turismo di massa.

Itinerario di viaggio in Thailandia

In questa guida, ti parlo della mia esperienza di viaggio in Thailandia, seguendo il mio itinerario da Bangkok a Krabi e Ko Lanta.

Cosa vedere a Bangkok

Per chi arriva in aereo in Thailandia, sia dall’Europa che dall’Asia – io mi trovavo già in Cina e viaggiavo dall’aeroporto di Hong Kong, il punto di partenza sarà quasi sicuramente la capitale. Vale la pena fermarsi qualche giorno a visitare Bangkok, per farsi un’idea della società urbana thailandese, molto diversa da quella dei villaggi e delle isole. Oltre Bangkok, non ci sono, infatti, altre grandi metropoli nel paese.

I luoghi di principale interessa da vedere a Bangkok sono concentrati per lo più nel centro storico della città, sulla riva del fiume Chao Phraya. Qui si trovano centinaia di templi, tra i quali sicuramente spiccano per importanza il Grand Palace, il Wat Pho e il Wat Arun (sulla riva opposta). All’interno del Palazzo, si trova il Wat Phra Kaew, il piu sacro dei templi buddisti in Thailandia, con la statua del Buddha di Smeraldo, che, nonostante le ridotte dimensioni, è la più venerata del paese. Dal Wat Pho, con la famosa statua reclinata del Buddha, si può raggiungere il Wat Arun prendendo il traghetto pubblico per attraversare il fiume.

Una marea di altri piccoli templi, statue e monumenti buddhisti sono disseminati per la città. Si può pensare di affittare un tuk tuk per un tour di alcune delle zone nascoste più interessanti. Vale la pena visitare anche il Museo nazionale e il Parco Lumphini, per riparasi dal caldo e dallo smog. Si può passeggiare intorno al parco Sanam Luang o a Siam square.

Per informazioni più dettagliate sui luoghi da visitare a Bangkok, ti rimando a questa guida di viaggio.

In autobus da Bangkok verso il sud della Thailandia

La Thailandia, come quasi tutti i paesi del Sudest asiatico, ha un’ottima rete di autobus turistici che collegano le principali destinazioni, da nord a sud, con la capitale. I mezzi sono comodi, nuovi e abbastanza veloci. Spostarsi in autobus in Thailandia, tra l’altro, costa molto poco.

Gli autobus diretti verso sud partono dalla Stazione degli autobus Sud di Bangkok (Southern Terminal). La tariffa per il tragitto Bangkok-Krabi dura circa 13 ore e costa intorno ai 20-25 euro. Le tratte notturne partono tra le 17.30 e le 20.30 e arrivano a destinazione il mattino seguente, tra le 8 e le 9. Altre destinazioni nel sud sono Phuket (12 ore, 20-25 euro), Koh Samui, Koh Phangan, Koh Tao. Per raggiungere le isole, sarà necessario imbarcarsi sul traghetto. Puoi consultare orari e acquistare i biglietti online su 12go.asia.

Le spiagge più belle di Krabi, Ao Nang

Una volta arrivati a Krabi, sarà possibile soggiornare presso il centro cittadino di Krabi Town. Per le spiagge, però, bisognera spostarsi verso Ao Nang beach, una delle più belle su questo lato della costa. Si raggiunge in un autobus bianco che passa sulla strada principale di Krabi Town. Il ticket si fa a bordo e non dovrebbe costare più di un paio di euro. Ci vorra una mezzoretta per raggiungere la spiaggia di Ao Nang.

Una strada alberata su cui si affacciano ristoranti, bar e negozi di souvenir costeggia per chilometri Ao Nang beach e la spiaggia accanto, Noppharat Thara beach. Tutto intorno ci sono resort turistici di ogni tipo. In spiaggia si può affittare un kayak per esplorare la costa rocciosa.

Intorno ad Ao Nang, si possono visitare anche la Susan Hoi beach, formata dai fossili di conchiglie vecchi oltre 40 milioni di anni, e la Rai Leh beach, raggiungibile solo in barca o in kayak.

Nella provincia di Krabi ci sono anche opportunità di trekking, ad esempio sulla montagna Khao Ngon Nak, o di immersione, nella baia di Ao Nang o nel Parco marino delle isole Phi Phi.

L’isola di Ko Lanta

Da Krabi Town si può prendere un traghetto o, più facilmente, un minivan per l’isola di Ko Lanta. Dalla fermata del minivan, nel nord dell’isola, sarà poi necessario prendere un taxi privato o un taxi condiviso per raggiungere la parte dell’isola dove si desidera alloggiare. Lungo la strada che percorre la costa occidentale ci sono varie località in cui si concentrano gli alberghi e gli ostelli.

Rispetto alle altre isole, come le vicine Ko Phi Phi, Ko Lanta è apprezzata dai viaggiatori e turisti che cercano un’esperienza piu tranquilla e che preferiscono le passeggiate in riva al mare alle lunghe feste notturne. Meno affollata, meno chiassosa, Ko Lanta è ideale per godere delle belle spiagge, del mare cristallino e dei cocktail sulla riva.

Da nord a sud, sulla costa occidentale, ecco le spiagge piu belle di Ko Lanta: Long Beach (Pra Ae), con i suoi 4 km di estensione permette al visitatore di avere i giusti spazi per un soggiorno tranquillo; Relax Beach (sempre a Pra Ae), ottima per guardare il tramonto sorseggiando un cocktail;

Le possibilità di attività all’aperto sono tantissime.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *