EuropaItinerariIl mio itinerario di viaggio in Europa orientale nel 2019

Uno dei miei viaggi in programma per il 2019 è in Europa orientale, attraverso la Romania, la Moldavia e l’Ucraina. In due settimane di viaggio, partirò da Bucharest, la capitale della Romania, per arrivare a Kiev e Leopoli, in Ucraina, prima di volare indietro da Cracovia, Ucraina. Un viaggio dedicato alla scoperta del folclore, delle tradizioni culinarie e delle bellezze paesaggistiche dell’Europa orientale.

L’itinerario di viaggio in dettaglio

Partirò da 1️⃣ Bucharest, la capitale della Romania. Mi sposterò quindi verso 2️⃣ Brasov, per esplorare la splendida regione della Transilvania, con le foreste i castelli. Da 3️⃣ Iasi, col suo spettacolare Palazzo della cultura, entrerò in Moldavia, per arrivare a 4️⃣ Chisinau, la capitale.

La seconda settimana di viaggio è dedicata all’Ucraina. Dalla Moldavia attraverserò il confine verso 5️⃣ Odessa, sul Mar Nero. Dopo aver visitato 6️⃣ Kyev, la capitale, con la bellissima Cattedrale di Santa Sofia, viaggerò verso i monti 7️⃣ Carpazi, per alcuni scenari montuosi bellissimi. L’ultima tappa in Ucraina è 8️⃣ Leopoli. Di qui è un passo fino a Cracovia, dove sarà più facile ed economico trovare un volo di rientro.

Guarda la mappa del mio viaggio in Europa orientale:

Tempi e informazioni pratiche

Il viaggio durerà tra le due e le tre settimane, dipendendo dal tempo a disposizione e dalla velocità con cui riuscirò a muovermi tra un luogo e l’altro. Sarà in estate, quando il clima nella zona sarà piacevole e non piovoso.

Arriverò in aereo a Bucharest, Romania, e ripartirò – sempre in aereo – da Cracovia, Polonia, dove le tariffe sono più basse (⇢ come trovare voli economici online). Per gli spostamenti interni, userò il trasporto terrestre, per lo più autobus, o treno, dove possibile.

Per nessuno dei paesi di destinazione è necessario un visa di entrata ai cittadini dell’Unione europea.

Previsioni sui costi del viaggio

Con le compagnie low-cost che servono gli aeroporti di Bucharest e Cracovia è possibile trovare voli di andata e ritorno a poche decine di euro. Optando per gli ostelli per dormire (⇢ cosa sono gli ostelli?), condividendo la camera con altri viaggiatori, è possibile poi soggiornare spendendo non più di 1o euro a notte. Il costo dei pasti non supererà un budget di 5-10 euro al giorno. Il budget giornaliero per vitto e alloggio è, in media, 15-20 euro al giorno.

A questi vanno aggiunti i cosi del trasporto e dei musei e altre eventuali attività. Compresi i voli, il budget destinato al trasporto (autobus, treni, voli) è indicativamente di 100-120 euro.

Viaggiando con questo stile molto low-cost, è possibile completare un viaggio in Europa orientale di due settimane con un budget di circa 350-450 euro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *