Guide di viaggioMediorienteCosa vedere a Haifa, Akko e Rosh Haniqra, sulla costa settentrionale di Israele

Sulla costa settentrionale di Israele, fresca e verdeggiante, meritano una visita i giardini sul mare e le spiagge di Haifa, l’antico porto di Akko e le grotte marine di Rosh Haniqra, sul confine col Libano.

Cosa vedere a Haifa, Akko e Rosh Haniqra

Se avete esplorato l’arido deserto del Negev e i polverosi dintorni di Gerusalemme e del Mar Morto, la costa settentrionale di Israele vi sembrerà in un paese del tutto diverso. Verdeggiante, fresca, punteggiata di fattorie e piantagioni di olivo, la costa settentrionale ospita alcuni siti storici interessanti e località balneari più tranquille delle affollate spiagge di Tel Aviv.

haifa, Israel
I Giardini di Haifa, Israele

Haifa, i giardini sul mare

Haifa è il gioiello della costa settentrionale di Israele. Incredibile il panorama che si vede dalla cima del Monte Carmelo e la passeggiata nei Giardini Bha’i (ingresso gratuito), affacciati sul mare. Non rinunciare, poi, ad una giornata di relax sulle sue spiagge, soprattutto quelle sulla costa orientale: Carmel beach, Dado beach e Student beach. Più vicine al centro città ci sono la Bat Galim beach e la Quiet beach.

Grazie alla sua posizione, infine, Haifa fa da base per una serie di escursioni in giornata, in particolare alle grotte marine di Rosh Haniqra e all’antico porto di Akko. Di sera, si può bere o mangiare qualcosa nei quartieri della Colonia tedesca (stile molto europeo), del centro (in particolare nelle vie Derekh Yafo/Natanzon street) o nel quartiere arabo Wadi Nisnas.

Il vecchio porto di Akko, Israele

Akko, antico porto sul Mediterraneo

In treno, dalla stazione centrale di Haifa, Akko si raggiunge in una trentina di minuti. La stazione ferroviaria di Akko si trova ad un paio di chilometri dalla città vecchia: una passeggiata interessante nella città nuova, popolata in prevalenza da ebrei, prima di entrare nella cittadella fortificata, che ancora conserva un forte fascino arabo.

Si continua verso Piazza Venezia, con la Torre dell’orologio e uno dei quattro khan di Akko, magazzini colonnati usati per la sosta delle carovane di cammelli che portavano merci da e verso l’entroterra. Akko era infatti un importante porto commerciale nelle rotte tra il Medioriente e il Mediterraneo. Proprio accanto, il porto turistico. Percorrete la Passeggiata del Muro di Mare, prima di ritornare verso il centro della città vecchia per bere o mangiare qualcosa in uno dei molti locali.

Passeggiate lungo le mura della città, prima di proseguire verso la meravigliosa Moschea di Al-Jazzar (ingresso 2 euro) costruita nel tipico stile turco ottomano. Terza moschea per importanza in Israele, sorge sui resti di un’antica cattedrale crociata. Poco distanti le Sale dei Cavalieri. Andando avanti, un dedalo di stradine conduce al Suq, l’affollato (ma piccolo) bazar turco, coi negozietti di souvenir e cianfrusaglie varie. Da provare l’hummus preparato al momento.

Le grotte marine di Rosh Haniqra, Israele

Le grotte marine di Rosh Haniqra

Lo stesso treno che da Haifa porta ad Akko termina la sua corsa nella stazione di Nahariya. La stazione degli autobus di Nahariya si trova proprio di fronte. Qui si può prendere un autobus che porta alle grotte marine di Rosh Haniqra. Controllate bene gli orari e il numero della linea sullo schermo interattivo (fin troppo tecnologico per le condizioni della stazione!). Meglio programmare l’escursione in mattinata, in modo da non perdere l’ultimo autobus.

L’ingresso alle grotte marine costa circa 10 euro. Una funivia scende ripida verso il fondo della scogliera. Quando il mare è agitato, lo spettacolo delle onde azzurrissime che s’infrangono contro le pareti bianche è particolarmente suggestivo. La visita dura meno di un’ora, ma col panorama che offre sulla costa mediterranea, vale assolutamente la pena.

Come arrivare ad Haifa coi mezzi di trasporto pubblico

Haifa, la città più importante sulla costa settentrionale di Israle, è molto ben collegata al resto del paese con i mezzi di trasporto pubblico. Da Tel Aviv a Haifa in treno, la corsa dura poco più di un’ora e costa circa 7 euro. Economico, veloce e comodo. Consulta il sito internet delle ferrovie israeliane per trovare i treni e calcolare le tariffe. Il biglietto del treno può essere acquistato direttamente in stazione.

Dalla stazione centrale di Tel Aviv, si arriva ad Haifa in autobus in poco più di due ore. La tariffa è essenzialmente la stessa. Gli autobus sono comodi e con aria condizionata, e sono una soluzione perfetta in assenza di collegamenti ferroviari. La rete di autobus, infatti, collega Haifa a tutte le località delle regioni settentrionali, in particolare Nazaret e Tiberiade. Per esplorare tutte le destinazioni, consiglio il sito internet degli autobus israeliani, con itinerari, orari e prezzi.

Il treno che collega Tel Aviv ad Haifa prosegue fino a Nahariya, fermando anche nella città di Akko. Da Nahariya a Rosh Haniqra è necessario proseguire in autobus. La stazione degli autobus si trova proprio nei pressi della stazione ferroviaria.

In generale, le tariffe per i mezzi pubblici, anche all’interno delle città, sono irrisorie. Inoltre, la comodità dei mezzi, la frequenza delle corse e la puntualità fanno sì che spostarsi in Israele in autobus e in treno sia veloce e conveniente.

Stai organizzando le tue prossime vacanze in Israele? Vuoi saperne di più su questo Paese? Leggi la guida di viaggio in Israele di settecontinenti.com o scopri i luoghi più belli da vedere a Tel Aviv

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *